Levigatrice palmare Recensione - Febbraio 2018

Mario confronta gli quattro ultimi Levigatrice palmare

Mario R.
Bosch PSM 80
Bosch PSM 80
Levigatrice Ryobi EPS80RS
Levigatrice Ryobi EPS80RS
Black & Decker KA161BC-GB
Black & Decker KA161BC-GB
So.di.fer 001616
So.di.fer 001616

Prova dopo prova, levigatrice dopo la levigatrice, sono riuscito a capire quali caratteristiche sono necessarie per effettuare un lavoro efficace, professionale e duraturo con l'aiuto di un dispositivo che facilita piuttosto che ostacolare il tutto.

Vincitore
Bosch PSM 80

Bosch PSM 80

Risultato del test

10

su 10

Potenza
80 W
Giri al minuto
22500
Diametro di oscillazione
1,5 mm
Pro

Leggera e compatta

Molto maneggevole

Softgrip

Contro

Filtro difficile da smontare

Qualità-prezzo
Levigatrice Ryobi EPS80RS

Levigatrice Ryobi EPS80RS

Risultato del test

9.5

su 10

Potenza
80 W
Giri al minuto
11000
Diametro di oscillazione
1,6 mm
Pro

Funzionale

Molto maneggevole

Contro

Pochi accessori

Prolunga

Black & Decker KA161BC-GB

Black & Decker KA161BC-GB

Risultato del test

9

su 10

Potenza
55 W
Giri al minuto
11000
Diametro di oscillazione
1,5 mm
Pro

Piastra a goccia

Buon set di dischi abrasivi

Vernicia

Funziona sui vetri

Leggera

Contro

Interruttore scomodo

Si surriscalda

So.di.fer 001616

So.di.fer 001616

Risultato del test

7.2

su 10

Potenza
110 W
Giri al minuto
12500
Diametro di oscillazione
/
Pro

Molto potente

Solida

Adatta a grandi superfici

Contro

Pesante

Pochi oggetti in dotazione

»
«

Scegli con noi la tua levigatrice palmare!

La ricerca della levigatrice palmare non è cosa da poco

La levigatrice palmare è uno di quei strumenti indispensabili per un amante del fai da te. Perfetta per levigare, sverniciare e rendere nuove le superfici, grandi o piccole che siano. Ma individuare un buon prodotto è difficile se non si è esperti. Nel corso della mia vita ne ho cambiate diverse prima di arrivare a quella che per me è la definitiva, ecco perché ho deciso di comparare cinque levigatrici che ho usato.


Levigatrice palmare verde
@PIX1861/Pixabay.com

Le caratteristiche necessarie in una levigatrice

La levigatrice palmare deve stare, proprio come suggerisce il nome, nel palmo di una mano, perciò è necessario che dimensioni e design siano compatti e realizzati proprio per gli hobbisti alla ricerca di un prodotto piccolo e comodo. I materiali devono essere di buona fattura per assicurare longevità alla levigatrice e un risultato ottimale al lavoro.
Da prestare attenzioni anche ad eventuali accessori come la piastra a dito che permette di lavorare su angoli impossibili.

La comparazione tra diverse levigatrici palmari

Bosch PSM 80

La levigatrice Bosch da 80 watt è perfetta come tuttofare perché riesce a levigare bene le grandi superfici ma al tempo stesso riesce anche a raggiungere i punti difficili. Ha tre fogli in dotazione con attacco a micro-velcro ed è fornita di valigetta. Ha un peso ridotto e ciò consente di direzionarla con facilità, l’impugnatura è ergonomica e dotata di un sistema Softgrip capace di ridurre le vibrazioni.

Pro: prezzo competitivo, leggera, facile da manovrare, struttura compatta e comoda
Contro: filtro ostico da smontare, fogli non sufficienti per effettuare un lavoro grosso

BLACK+DECKER KA161BC-QS

Questa levigatrice da 55 watt è ottima per gli angoli grazie alla piastra a forma di goccia. Fornita con set di carte abrasive dai vari formati che si attaccano a velcro e sacca di nylon. L’attrezzo ha la punta rimovibile e una struttura leggerissima, adatta per lavori fai da te.
pro: prezzo moderato, comoda e leggera, buon set di carte, comprende 15 dischi abrasivi, non solo leviga ma vernicia, pulisce i vetri e toglie la ruggine.
Contro: interruttore spegnimento/accensione scomodo,tendente al surriscaldamento

Levigatrice Ryobi EPS80RS

Ryobi propone una levigatrice da 80 watt con cuscinetto di supporto di velcro e raccoglipolvere. Ottima per raggiungere punti difficili e con attaccatura a micro-velcro. Maneggevole e veloce, permette di effettuare un buon lavoro di fai-da-te senza troppe rinunce.
Pro: essenziale, funzionale, maneggevole
Contro: prolunga ripiegabile che però dopo un paio di usi non riprende la posizione, pochi accessori nella scatola

So.di.fer 001616

Questa levigatrice ha una potenza di ben 110 watt, dotata di accessori, aspirapolvere e fissaggio a velcro. Struttura solida e compatta, forse leggermente pesante ma il peso è del tutto giustificato dal fattore potenza.
Pro: buon prezzo, solida, robusta, capace di lavorare con facilità su superfici grandi e difficili
Contro: pesante e con pochi accessori in dotazione

Einhell 4460565 RT-OS

L’Einell ha una potenza di 130 watt ed è dotata di aspirapolvere, cassetto per la raccolta e 40 fogli abrasivi con diversa finalità. L’impugnatura è ergonomica e Softgrip per ridurre al minimo le vibrazioni.
L’attrezzo ha inoltre un supporto antistrappo per cavo e cambio rapido del disco, con qualità superiore del velcro per far aderire perfettamente i fogli e lavorare in tutta tranquillità.
Pro: prezzo competitivo, ergonomica, potente, ottimi materiali
Contro: aspirazione moderata e non potente

Conclusioni: l’articolo migliore

Appurato che ogni individuo ha le sue esigenze e, di conseguenza, può necessitare di una levigatrice diversa, a mio modesto parere la migliore è la levigatrice Einhell 4460565 RT-OS per i suoi innumerevoli pregi ed un prezzo tutto sommato ragionevole. La sua forma ergonomica, i materiali robusti e la potenza discreta permettono a chiunque di effettuare un buon lavoro, anche se non si è esperti. La qualità dei fogli abrasivi è notevole e la differenziazione permette di velocizzare i lavoretti e permette una buona resa.
Per chi invece cercasse il miglior prodotto per rapporto qualità/prezzo la levigatrice Ryobi EPS80RS offre una funzionalità basic con una potenza media, capace di dedicarsi a lavoretti piccoli in maniera veloce e ottimale.

×

Chiudi

Mario R.

Interessi

Artigianatao, bricolage, diy.

Biografia

Ciao a tutti sono Mario. Ho ereditato la passione per l'artigianato da mio padre con il quale ho passato la mia infanzia a costruire fantastici oggetti nei materiali più disparati. Ricordo ancora il nostro capanno degli attrezzi pieno degli strumenti più strani! Aiutandolo nel suo lavoro ho accumulato così tanta esperienza che sento il bisogno di condividerla con gli altri per aiutarli a destreggiarsi in questo fantastico mondo. Grazie a Compado ora posso condividere tutto questo con voi!