Soffione doccia Recensione - Febbraio 2018

Francesco confronta gli quattro ultimi Soffione doccia

Francesco B.
CONP Carballo SA330101
CONP Carballo SA330101
Hiendure
Hiendure
Fivanus
Fivanus
GreForest con LED
GreForest con LED

Per questo test mi sono basato principalmente sulla funzionalità a breve termine, che comunque può dare una valida idea di come un soffione si comporterà negli anni. Poi ho valutato la resistenza generale e la robustezza dei materiali, soprattutto quella delle superfici a diretto contatto con l'acqua.

Vincitore
CONP Carballo SA330101

CONP Carballo SA330101

Risultato del test

10

su 10

Materiale
/
Dimensioni
100 x 34,6 x 8,4 cm
Peso
2,3 Kg
Pro

Dotazione inclusa

Contro

Qualità migliorabile

Tubo da cambiare

Qualità-prezzo
Hiendure

Hiendure

Risultato del test

9

su 10

Materiale
/
Dimensioni
23,6 x 23,4 x 10,4 cm
Peso
699 g
Pro

Buon design

Facile da pulire

Contro

Getto non molto forte

Fivanus

Fivanus

Risultato del test

8.5

su 10

Materiale
ABS
Dimensioni
20,3 x 20,3 x 12,7 cm
Peso
413 g
Pro

Buona fattura

Design sobrio

Contro

Regolazione getto macchinosa

GreForest con LED

GreForest con LED

Risultato del test

7.5

su 10

Materiale
ABS
Dimensioni
9 x 26 x 6 cm
Peso
45 g
Pro

LED che indicano la temperatura

Contro

Poco solida

Finiture scarse

»
«

Sei alla ricerca di un nuovo soffione per al doccia? Abbiamo la soluzione!

Cos’è un soffione doccia?

Prima dello sbocco dopo il viaggio nelle tubature, l’acqua passa attraverso il cosiddetto soffione. Si tratta di una terminazione in materiale metallico (ottone, alluminio o acciaio) o plastico (quasi sempre ABS), che ha il compito di regolare il getto dell’acqua e renderlo più distribuito. Il mercato dei soffioni per doccia è molto vario: si trovano modelli con getti fissi oppure con grandi capacità di regolazione, tramite sistemi di ghiere concentriche, e non mancano gli allestimenti con luci incorporate.


L'acqua passa attraverso una soffione doccia blu scuro testa
@tookapic/Pixabay.com

Di solito i sistemi luminosi possono essere regolati in modo da indicare la temperatura dell’acqua. Al giorno d’oggi è facile adattare i soffioni al proprio arredamento, ma l’estetica non è tutto. Per questo ho recensito e confrontato cinque diversi modelli diffusi nei siti di e-commerce, in modo da creare una prima guida per chi ha bisogno di orientarsi al meglio nel settore.


Un gatto si siede sul davanzale vasca da bagno e una soffione doccia testa appesa
@anlyu0/Pixabay.com

Cosa considerare al momento dell’acquisto?

Il settore della rubinetteria si sta spostando verso la filosofia delle misure standard, già adottata in altri ambiti dell’edilizia. Tuttavia si possono trovare ancora degli accessori con giunzioni incompatibili fra loro. Per questo, prima dell’acquisto, ci si deve assicurare che il soffione doccia scelto sia compatibile con il resto dell’impianto. Verificare il diametro del tubo a cui il soffione dovrà essere collegato, insieme alla distanza dal soffitto in alcuni casi particolari, basterà.


un soffione doccia d'argento
@sferrario1968/Pixabay.com

Il resto è soggettivo: si va dal lato puramente estetico (per esempio a me non piacciono le cromature a specchio, mentre apprezzo le tonalità leggermente opache) alle funzioni aggiuntive, come l’escursione della ghiera per la regolazione progressiva del getto, la presenza di indicatori luminosi o la lunghezza del soffione (che si traduce in una distanza maggiore o minore dal muro). Dopo aver definito questi fattori si può individuare una fascia di prezzo.

Naturalmente i prodotti troppo economici non possono offrire la qualità dei più costosi, ma scegliendo con attenzione si possono trovare dei soffioni doccia dall’ottimo rapporto tra qualità e prezzo, il compromesso ideale per non spendere cifre eccessive contando comunque su una qualità paragonabile ai modelli di fascia alta.

Il test: 5 modelli a confronto

GreForest con led

Un soffione particolare, dotato di un led che cambia colore in base alla temperatura dell’acqua (blu fino a 25°C, verde fino a 35°C, rosso fino a 45°C). L’innovazione dell’indicatore luminoso è un pro, ma come contro non ho trovato soddisfacente la robustezza generale e quindi l’affidabilità.

Soffione Hiendure

Un prodotto dall’estetica accattivante, con uno spessore estremamente ridotto. Il materiale è cromato ma la tonalità è scura. Uno dei pro è la forma degli ugelli, che permette di rimuovere facilmente il calcare anche solo con una spazzola. Purtroppo il getto d’acqua non è fra i più forti, e questo per i miei gusti è un contro.

Soffione Fivanus

Il modello più equilibrato. Sia il prezzo, sia la qualità sono nella norma, con un design sobrio e una cromatura semplice. La fattura è superiore rispetto alla media dei prodotti economici: questo è il pro. L’unico contro si rispecchia invece nella regolazione del getto, che a mio parere è un po‘ troppo macchinosa.

CONP Carballo SA330101

Una grande dotazione è il motivo per cui acquistare questo soffione, che comprende anche tutto il resto del sistema (compresa la colonna per l’applicazione a muro). La completezza è un grande pro. La qualità incerta del tubo snodabile, tuttavia, è un contro da non sottovalutare.

Conclusioni

Come di consueto il test deve concludersi con un vincitore, e questa volta si tratta del CONP. Allo stato attuale è difficile trovare sul mercato un soffione così grande in una fascia di prezzo medio-bassa, e questo è abbastanza per sorvolare sulla qualità che, tutto sommato, è senza dubbio accettabile.

Ma il miglior rapporto qualità/prezzo è stato mostrato dal soffione Hiendure: la fascia di prezzo è bassa, ma ho apprezzato tantissimo la forma degli ugelli, studiata per rendere facile la pulizia dal calcare, che nella doccia è spesso necessaria, più di qualsiasi altro accessorio da bagno di uso comune.

×

Chiudi