Tende da doccia Recensione - Gennaio 2018

Matteo confronta gli quattro ultimi Tende da doccia

Matteo C.
Tatkraft Funny Sheep
Tatkraft Funny Sheep
Rayen 2350.11
Rayen 2350.11
Out of the blue 31/4050
Out of the blue 31/4050
InterDesign
InterDesign

Per confrontare le 5 diverse tende per la doccia mi sono soffermata innanzitutto sui materiali, se fossero cioè abbastanza resistenti senza essere però ingombranti e di difficile pulizia. Per il test, ho dato rilievo anche alla qualità delle rifiniture e al grado di difficoltà del relativo montaggio.

Vincitore
Tatkraft Funny Sheep

Tatkraft Funny Sheep

Risultato del test

10

su 10

Dimensioni
34 x 20,8 x 3 cm
Materiale
Idrorepellente
Peso
458 g
Pro

morbida e si asciuga velocemente

tessuto idrorepellente

presenta calamite per fissare la tenda al piatto doccia

Contro

abbastanza sottile

Qualità-prezzo
Rayen 2350.11

Rayen 2350.11

Risultato del test

9

su 10

Dimensioni
20 x 32,5 x 2 cm
Materiale
/
Peso
336 g
Pro

motivo semplice ma di effetto

impermeabile

Contro

qualità scarsa

Out of the blue 31/4050

Out of the blue 31/4050

Risultato del test

8

su 10

Dimensioni
180 x 180 x 1 cm
Materiale
Poliestere
Peso
331 g
Pro

soprattutto per i tifosi della serie 'The Big Bang Theory' per causa della famosa tavola periodica stampata sulla tenda

realizzata in poliestere

con fori resistenti

Contro

motivo speciale

InterDesign

InterDesign

Risultato del test

7

su 10

Dimensioni
182,9 x 0,1 x 182,9 cm
Materiale
Poliestere idrorepellente
Peso
227 g
Pro

poliestere idrorepellente e anti muffa

tessuto di buona qualità

Contro

prodotto venduto senza asta e né anelli

»
«

Colora il tuo bagno con delle tende da doccia! Scegli quelle più adatte a te!

 

Descrizione e vantaggi della tenda da doccia

La tenda rappresenta una valida alternativa al classico box e quindi svolge la funzione di circoscrivere l’ambiente della doccia durante il suo utilizzo. In passato, si preferiva il box in vetro o plexiglass a questa, poiché tendeva ad attaccarsi addosso e non manteneva bene il calore. Tuttavia, anche tale prodotto con il tempo è andato incontro ad alcune evoluzioni circa modelli e materiali, che lo rendono più economico, funzionale e facile da pulire.


Tenda da doccia a casa
@gmstockstudio/Fotolia.com

La tenda per la doccia, rispetto al box, presenta l’indubbio vantaggio di essere maggiormente flessibile e adattabile al piatto doccia e questo è uno degli aspetti più considerati se non si ha un bagno particolarmente ampio. Inoltre, con la tenda si hanno molte più possibilità di personalizzazione; svolge infatti la stessa funzione di qualsiasi componente di arredo bagno, dando carattere ed estetica ad un ambiente che a volte viene sottovalutato sotto questo profilo.


asciugamano a strisce
@Clker-Free-Vector-Images/Pixabay.com

Degne di rilievo sono poi la semplicità della manutenzione (basta un semplice lavaggio in lavatrice per pulirla) e l’assenza di particolari opere murarie per la sua installazione.
La tenda da doccia presenta quindi maggiore praticità e garantisce la necessaria riservatezza.

Cosa considerare per l’acquisto della tenda giusta

Stile e design: La tenda non è più quella semplicemente bianca di plastica, ma deve di sicuro adattarsi allo stile dell’arredamento bagno, in modo da ricreare un design armonico. Nel caso in cui il bagno sia bianco o comunque semplice, questo prodotto interviene nel dare maggiore identità all’ambiente con un colore a contrasto o con un trama contemporanea.
Materiali: La tenda per la doccia può essere realizzata in tessuto (lino o cotone), che si adatta a stili eleganti o rustici, oppure in plastica, più moderna e pratica. In ogni caso, il tessuto dev’essere idrorepellente, antibatterico e antimicotico nonché lavabile in lavatrice.
Supporto: Si riconoscono diversi modelli di tenda per il bagno, ognuno adattabile al tipo di piatto doccia o vasca e soprattutto allo spazio disponibile. Oltre ai tradizionali supporti circolari e angolari, sono presenti anche supporti a ombrello e a rullo. I primi sono adatti per un bagno piccolo e per piatti doccia a filo pavimento; con i secondi la tenda è a scomparsa, cioè calata dall’alto e avvolgibile una volta asciutta.

IL TEST: I prodotti a confronto

Tenda Doccia InterDesign

Il prodotto è realizzato in poliestere idrorepellente e anti muffa, ha asole rinforzate e misura 183 x 183 cm. Il tessuto è di buona qualità ed è disponibile in diverse colorazioni a tinta unita.
La tenda viene venduta singolarmente, senza asta e né anelli.

Out of the blue 31/4050

Chi conosce la serie The Big Bang Theory sicuramente conoscerà anche la famosa tavola periodica stampata sulla tenda per la doccia e questo prodotto riprende proprio la stessa trama. È realizzata in poliestere, non è trasparente, è impermeabile e con fori resistenti.
È sicuramente colorata e allegra, ma il motivo della tavola periodica può non piacere a tutti.

Tatkraft Funny Sheep

È morbida e si asciuga velocemente, questa tenda è fornita con gli annessi 12 anelli. Il tessuto è idrorepellente, leggero, antimicotico e alle estremità presenta comode calamite per fissare la tenda al piatto doccia. Ha poi un simpatico motivo cartoon.
Al tatto si presenta però abbastanza sottile e senza fissaggio con magneti potrebbe attaccarsi addosso durante la doccia.

Rayen 2350.11

Si tratta di una tenda con un motivo semplice ma di effetto, misura 180 cm x 200 cm ed è impermeabile. Inoltre, la stampa non viene via durante l’esposizione ad acqua e calore e viene fornita con i 12 anelli appositi.
Non è in tessuto, ma è una semplice tenda in plastica.

Esito del confronto

La migliore tenda da doccia è il modello Tatkraft Funny Sheep, dal momento che offre originalità e comfort ed è una buona scelta per dare un tocco in più al proprio bagno.
Per chi volesse invece un prodotto che faccia bene il suo lavoro e sia carino esteticamente, senza spendere però cifre esorbitanti, la tenda Rayen 2350.11 offre il miglior rapporto qualità-prezzo.

×

Chiudi