Insalatiera Recensione - Febbraio 2018

Francesco confronta gli quattro ultimi Insalatiera

Francesco B.
Bormioli Rocco Mr Chef
Bormioli Rocco Mr Chef
Excelsa Rainbow
Excelsa Rainbow
H&H Pengo 094Tor
H&H Pengo 094Tor
Home Insalatiera
Home Insalatiera

Dopo aver deciso di testare 5 diverse insalatiere, ho preparato una ricca insalata, e ho chiesto la collaborazione di mia moglie per tagliare la frutta per una macedonia e per realizzare una zuppa calda. Ho potuto valutare le prestazioni di ogni contenitore seguendo le indicazioni fornite dai produttori. Trattandosi di articoli realizzati in materiali diversi (dalla plastica al rame), per alcuni di essi mi è stato possibile inserirli, in base agli stessi materiali, in microonde, frigorifero e lavastoviglie.

Vincitore
Bormioli Rocco Mr Chef

Bormioli Rocco Mr Chef

Risultato del test

10

su 10

Dimensioni
34,8 x 30,9 x 14,3 cm
Materiale
Vetro
Peso
2000 g
Pro

design elegante

ideale per riporre gli impasti

lunga durata nel tempo grazie al vetro temperato

lavabile in lavastoviglie

Contro

peso

Qualità-prezzo
Excelsa Rainbow

Excelsa Rainbow

Risultato del test

9

su 10

Dimensioni
20 x 20 x 10 cm
Materiale
Polipropilene
Peso
82 g
Pro

rende il pranzo più vivace grazie al suo colore

resistente all’umidità, alle macchie e al calore

Contro

un po' piccola

H&H Pengo 094Tor

H&H Pengo 094Tor

Risultato del test

8.5

su 10

Dimensioni
28 x 28 x 14 cm
Materiale
/
Peso
322 g
Pro

originale ed elegante

possibile impiegarla sia in pranzi informali con gli amici che in occasioni speciali

mantiene perfettamente calde zuppe o minestre

buona capienza

Contro

non si può vedere il contenuto

Home Insalatiera

Home Insalatiera

Risultato del test

8.2

su 10

Dimensioni
24 x 24 x 11 cm
Materiale
Plastica
Peso
249 g
Pro

Colore

Contro

Dimensioni

»
«

Scegli con noi la miglior inslatiera da mettere a tavola!

 

L’importanza dell’insalatiera in cucina

L’insalatiera è un accessorio immancabile all’interno di qualunque cucina. Infatti, a dispetto del nome, questo articolo non è adatto solamente ad ospitare salutari e colorate insalate, ma si rivela un contenitore incline al multiuso.

Insalatiera pieno di gamberi, ravanelli e lattuga
@bottlefish/Pixabay.com

Puoi impiegarla per ospitare macedonie, pasta e zuppe, e qualsiasi altra pietanza cucinata in quantità abbondanti. Inoltre, al giorno d’oggi i diversi materiali e colori disponibili permettono l’abbinamento dell’insalatiera alle altre stoviglie presenti in cucina, agli elementi dell’arredo e alla tovaglia.

Insalatiera trasparente riempito con cubetti di formaggio
@Tookapic/Pexels.com

Le caratteristiche da tenere presenti in caso di acquisto

Prima di acquistare un’insalatiera considera la destinazione d’uso. Se la tua intenzione è portare in tavola unicamente un’insalata o, comunque, degli alimenti freddi, una ciotola in plastica, più economica e leggera, è più che sufficiente.

Insalatiera riempito con peperoni rossi e prezzemolo
@Baohm/Pixabay.com

Se, invece, vuoi impiegarla per una pasta o una zuppa, per conservare dei sughi, oppure per lasciar lievitare l’impasto di pane o pizza, meglio optare per il vetro temperato, materiale particolarmente resistente. Dal canto suo, un contenitore in porcellana bianca è sicuramente più elegante, e porrà in risalto gli ingredienti presenti.

Rosso Insalatiera con lattuga iceberg
@Daian Gan/Pexels.com

Il confronto tra 5 modelli di insalatiere

H&H Pengo 094Tor Sunny Insalatiera

Sono 28 i cm di diametro di questo prodotto a marchio H&H. Il colore tortora di questo contenitore lo rende originale ed elegante. Proprio la tonalità scelta ne permette l’impiego sia in pranzi informali con gli amici che in occasioni speciali.

Mantiene perfettamente calde zuppe o minestre, ma può ospitare tranquillamente diverse preparazioni. I 28 cm assicurano una buona capienza, ma il fatto di non poter vedere il contenuto non rende onore ad insalate e macedonie.

Excelsa Rainbow Insalatiera, 21.0 cm, Rosso

L’insalatiera in oggetto fa parte della linea „Rainbow“. Grazie al suo colore rosso, può rendere più vivace un pranzo o una cena. Questo contenitore è in polipropilene, un materiale che resiste all’umidità, alle macchie e al calore.

Mi è stato sufficiente impiegarla nella lavorazione di un impasto per rendermi conto di come la plastica utilizzata sia, al contempo, leggera e resistente. Anche in questo caso, i 21 cm di diametro sono il punto debole dell’articolo.

Home Insalatiera

Questa lavastoviglie in plastica mi ha incuriosito fin da subito per il suo colore.

Dopo l’uso l’ho riposta in lavastoviglie, da dove è uscita perfettamente pulita. Un aspetto da migliorare, secondo me, è rappresentato dalla capienza; le dimensioni non la rendono ideale nel caso in cui gli ospiti a tavola siano numerosi.

Bormioli Rocco Mr Chef Impilabile Insalatiera

La prima insalatiera che ho avuto occasione di provare è stata „Mr Chef“ di Bormioli Rocco. Si tratta di un modello in vetro trasparente in grado di sorprendere per la sua eleganza. Ideale per riporre insalate e macedonie, permette anche di conservare in frigorifero della pasta fredda.

Inoltre, risulta perfetta per riporre gli impasti, anche grazie ai suoi 30 cm di diametro. La scelta del vetro temperato assicura una lunga durata nel tempo, resistendo ad urti e sbalzi termici. Il fatto di poterla lavare in lavastoviglie velocizza le operazioni di pulizia. L’unico „difetto“ è rappresentato dal peso non indifferente, che raggiunge i 2 kg.

I risultati del test

Dopo aver testato tutte le insalatiere ho assegnato la palma di articolo migliore a Bromoli, che mi ha convinto sul piano puramente qualitativo. Il miglior rapporto qualità/prezzo spetta, invece, all’insalatiera Rainbow di Excelsa che, ad un prezzo veramente limitato, permette di disporre di un accessorio di buona fattura, resistente e funzionale.

×

Chiudi