Macchina per waffle Recensione - Febbraio 2018

Antonio confronta gli quattro ultimi Macchina per waffle

Antonio R.
Krups FDD95D
Krups FDD95D
Gourmetmaxx 02651
Gourmetmaxx 02651
Beper
Beper
Ariete 187
Ariete 187

Essendo un amante delle cialde, ho deciso di provare cinque diverse macchine per waffle. Seguendo la ricetta classica ho sperimentato la cottura con tutte le differenti piastre, con l'obiettivo di indicare quali sono pro e contro di ogni prodotto. Infine ho decretato il vincitore assoluto del mio test.

Vincitore
Krups FDD95D

Krups FDD95D

Risultato del test

10

su 10

Dimensioni
28 x 27 x 48 cm
Wattaggio
1200 watt
Peso
6 Kg
Pro

custodia in acciaio inox

materiale di ottima fattura

i waffle non si attaccano alla griglia

griglie rimovibili per facile pulitura

grazie al termostato è possibile impostare fino a sei temperature di cottura diverse

Contro

un po' ingombrante

Qualità-prezzo
Gourmetmaxx 02651

Gourmetmaxx 02651

Risultato del test

9

su 10

Dimensioni
30 x 27 x 12,7 cm
Wattaggio
1200 watt
Peso
2,8 Kg
Pro

prepara i waffle molto velocemente

piastra antiaderente

con spia luminosa

Contro

piastre non rimovibili

Beper

Beper

Risultato del test

8.5

su 10

Dimensioni
30 x 30 x 15 cm
Wattaggio
700 watt
Peso
1,4 Kg
Pro

in alluminio ricoperta da teflon

lavaggio semplificato

impugnatura non si surriscalda

si possono cuocere cinque cialde a forma di cuore

piastra cuoce in soli tre minuti

Contro

cialde piccole

Ariete 187

Ariete 187

Risultato del test

8

su 10

Dimensioni
23 x 20,5 x 10 cm
Wattaggio
700 watt
Peso
1,2 Kg
Pro

rivestimento antiaderente in teflon per una semplice pulitura

sistema avvolgicavo

spia di temperatura

Contro

impugnatura non termoisolante

»
«

Prepara waffle per i tuoi amici, scegli la macchina giusta!

Cos’è una macchina per waffle e come si usa

I waffle sono dolci tipici della tradizione americana e belga.
In Italia non è semplice trovare un luogo dove acquistare le deliziose merende dorate, ma se siete amanti di questo alimento non disperate! Esistono delle comode macchine per waffle, che in poche, semplici mosse permettono di ottenere delle ottime cialde croccanti fuori e morbide dentro. Si tratta di dispositivi costituiti da due piastre incandescenti che durante la cottura donano al dolce il tipico aspetto a griglia.

La storia dei waffle è piuttosto originale: si pensa che già gli antichi Greci conoscevano la ricetta di questa merenda prelibata che chiamavano „gaufre“ ossia nido d’ape, per la classica forma a griglia. I Padri Pellegrini esportarono i gaufre negli Stati Uniti, dove assunsero il nome di waffle, letteralmente dolce a cialda.

La ricetta classica prevede un impasto abbastanza liquido a base di farina, uova zucchero e burro. Tale pastella viene versata in modo uniforme sulla piastra antiaderente e incandescente della macchina per gaufre; si chiude il coperchio e si attende il tempo di cottura del dolce (solo qualche minuto!). Il gioco è fatto: il waffle è pronto per essere decorato come meglio si desidera.

Generalmente è servito con panna montata, sciroppi, marmellata o cioccolato fuso. Se preferite qualcosa di più leggero optate per una decorazione a base di frutta fresca, granella di nocciola oppure semplice zucchero a velo.

Criteri importanti al momento dell’acquisto

Una macchina per waffle che si rispetti, per essere definita tale deve soddisfare delle caratteristiche che ritengo importanti per un oggetto di questo tipo. Al momento di acquistare i cinque prodotti ho preso in considerazione diversi criteri.
Al primo posto, la qualità dei materiali: è importante che la cialdiera sia realizzata con ottimi materiali che salvaguardino la salute e non rilascino sostanze nocive durante la cottura.
Anche il rivestimento antiaderente della griglia deve essere di qualità, per evitare che il dolce si attacchi sulla piastra o bruci. La dispersione del calore deve essere omogenea per assicurare una cottura uniforme e cialde dalla consistenza fragrante.
Da non sottovalutare la facilità nella pulitura e la resistenza nel tempo, requisiti altrettanto importanti.

I prodotti a confronto, i pro e i contro di ciascuno

Krups FDD95D

Questa macchina per waffle è costituita da una custodia in acciaio inox, che garantisce resistenza e durevolezza nel tempo. Il materiale appare fin da subito di ottima fattura e l’oggetto si presenta esteticamente gradevole.

Con una potenza di 1400 Watt permette di cuocere due cialde per volta, in poco tempo. I waffle non si attaccano alla griglia, grazie al rivestimento antiaderente, che semplifica il lavaggio dell’oggetto. Le griglie rimovibili per una facile pulitura sono caratteristica apprezzata.

Il prodotto è dotato di termostato, per impostare fino a sei temperature di cottura diverse. Questo aspetto è fantastico, poichè consente di ottenere dolci dalla consistenza differente. La piastra è girevole, ruota di 180 gradi in modo che la pastella si distribuisca in maniera uniforme.

Pro: materiale, solidità, performance
Contro: un po‘ ingombrante

Gourmetmaxx 02651

Questa cialdiera si presenta con un design elegante, nei colori nero e argento. Permette di cuocere contemporaneamente 4 waffle in circa tre minuti (velocissima!). Il rivestimento in ceramica conferisce alla piastra antiaderenza: le cialde non si attaccano, non è necessario ungere la griglia prima della cottura e la pulizia è agevole.

Al primo utilizzo ho sentito odore di plastica, ma questo si è verificato solo durante la prima cottura, poi l’odore si disperde immediatamente.
Una spia luminosa segnala che il dispositivo ha raggiunto la giusta temperatura per cuocere i waffle.Pro: rivestimento in ceramica
Contro: piastre non rimovibili


Ariete 187

Questo waffle maker con una potenza di 700 watt permette di cuocere due cialde per volta. La piastra in acciaio inox presenta un rivestimento antiaderente in teflon per una semplice pulitura, un comodo sistema avvolgicavo e una spia di temperatura. Ho sperimentato che l’impugnatura di chiusura si surriscalda, quindi consiglio l’uso di guanti.

Pro: cuoce velocemente
Contro: impugnatura non termoisolante

Beper

Piastra per waffle in alluminio ricoperta da teflon che conferisce antiaderenza per cialde che non si attaccano e per un lavaggio semplificato. L’impugnatura non si surriscalda e la custodia rossa è in bakelite. Con 700 Watt si ottengono cinque cialde a forma di cuore. La piastra si riscalda immediatamente e cuoce in soli tre minuti.

Pro: si scalda subito
Contro: cialde piccole

Conclusioni

Dopo aver provato tutti e cinque i dispositivi posso decretare che il vincitore del mio test è la macchina per waffle Krups FDD95D, che per qualità dei materiali, performance, funzionalità e velocità si aggiudica il titolo di migliore prodotto in assoluto.
In alternativa la cialdiera Gourmetmaxx 02651 è un prodotto con un ottimo rapporto qualità/prezzo.
×

Chiudi