Macinacaffè Recensione - Febbraio 2018

Giovanni confronta gli quattro ultimi Macinacaffè

Giovanni C.
De'Longhi KG79
De'Longhi KG79
Bosch MKM6003
Bosch MKM6003
Decen Macina Caffè Manuale
Decen Macina Caffè Manuale
Clatronic KSW 3307
Clatronic KSW 3307

Abbiamo eseguito un test comparando cinque differenti macina caffè di varie fasce, prendendo in considerazione le caratteristiche costruttive, il prezzo, la tipologia e l'estetica, confrontando sia i prodotti manuali che quelli elettrici.

Vincitore
De'Longhi KG79

De'Longhi KG79

Risultato del test

10

su 10

Peso
1,5 Kg
Dimensioni
16 x 13 x 26 cm
Materiale
Metallo, plastica
Pro

Elevata capacità contenitore

Possibilità di scegliere numero di tazze da preparare

Contro

Estetica

Prezzo

Qualità-prezzo
Bosch MKM6003

Bosch MKM6003

Risultato del test

9

su 10

Peso
621 g
Dimensioni
9 x 9 x 17 cm
Materiale
Lama e recipiente in acciaio con fondo inclinato
Pro

Leggero

Regolazione livello macinazione

Contro

Impossibilità di smontarlo completamente

Decen Macina Caffè Manuale

Decen Macina Caffè Manuale

Risultato del test

8.5

su 10

Peso
467 g
Dimensioni
9,4 x 9,4 x 16,3 cm
Materiale
Maniglia in acciaio inox + ceramica di rettifica contenitori di base + plastica e vetro
Pro

Design accattivante

Leggero

Contro

Poco pratico

Clatronic KSW 3307

Clatronic KSW 3307

Risultato del test

8

su 10

Peso
762 g
Dimensioni
10 x 10 x 20 cm
Materiale
Corpo in acciaio INOX, lama in acciaio INOX
Pro

Compatto

Contro

Forma scomoda del recipiente

»
«

Macinacaffè: per chi non riesce a rinunciare alla freschezza del chicco appena macinato!

Introduzione

Il macina caffè, conosciuto anche come „macinino“, è uno strumento che viene impiegato per la polverizzazione dei chicchi interi del caffè, bevanda tra le più apprezzate a livello mondiale, in virtù del suo particolare gusto e del suo potere energizzante. Coloro che amano il caffè prediligono macinare personalmente i grani, così da ottenere un aroma ancora più intenso e un sapore dalla maggiore corposità. Attualmente sono presenti in commercio macina caffè manuali ed elettrici: più classici e belli da vedere i primi, più comodi e rapidi i secondi.

Quali sono i criteri importanti al momento dell’acquisto?

Sono diverse le considerazioni da fare prima di acquistare un macinino. Chi intende portarlo con frequenza in viaggio ha indubbiamente bisogno di un prodotto leggero e dalle dimensioni ridotte. Coloro che desiderano un ulteriore elemento di arredo per la cucina possono optare per un modello manuale, alcuni dei quali hanno forme vintage e ricercate. Chi ama la praticità e svolgere contemporaneamente più faccende, non può che scegliere un macina caffè elettrico, funzionale e semplice da utilizzare. Vi è poi da considerare quante tazze di caffè occorrono quotidianamente: nel caso in cui vi sia da soddisfare il fabbisogno di un nucleo familiare è necessario fare attenzione alla capacità del contenitore.

Il test: I prodotti a confronto

Clatronic KSW 3307

Si tratta di un macina caffè elettrico con lame in acciaio inox, il quale costituisce uno dei più economici disponibili in commercio. Le dimensioni compatte e il buon aspetto estetico ne fanno un prodotto valido, soprattutto rapportando la qualità al prezzo. Lo svantaggio è dato dal contenitore dalla capacità di appena 40 grammi, che comunque non pregiudica le buone performance del dispositivo.

Decen Macina Caffè Manuale

Le sue forme retrò fanno immediatamente apprezzare il prodotto, che si presenta in un elegante color nero e con un accattivante contenitore trasparente per i chicchi, che semplifica il controllo dei grani inseriti. La manovella permette di macinare il caffè in modo agevole e in breve tempo. Tra gli altri vantaggi del dispositivo vi sono le dimensioni leggere, che ne consentono un facile trasporto. Si tratta di un’ottima scelta per coloro che prediligono un prodotto manuale e che intendono godere di tutto l’aroma del caffè. Sconsigliato a chi preferisce la praticità.

Bosch MKM 6003

Bosch MKM 6003 è un macina caffè elettrico dalle forme moderne e innovative. Estremamente leggero, il prodotto ha una potenza di ben 180 Watt ed è dotato di un comodo contenitore trasparente e di lame rotanti in acciaio inox. I tasti di controllo permettono di regolare il livello di macinazione della grana, così da ottenere il caffè proprio come lo si desidera. Il conveniente rapporto qualità/prezzo è un altro dei punti di forza del Bosch MKM 6003, che svolge appieno il suo dovere ma incontra i limiti di un prodotto di fascia media, come il contenitore non estraibile, che comunque assicura una buona capacità.

De Longhi KG79

L’estetica non è certamente il fiore all’occhiello del De Longhi KG79, dispositivo di tipo elettrico che fa dell’elevata capacità una delle proprie caratteristiche peculiari. Il contenitore, infatti, può ospitare fino a 120 grammi di chicchi, macinando caffè per circa 12 tazzine. Altro vantaggio è dato dalla possibilità di scegliere il numero di tazze di caffè da preparare e il tipo di macinatura dei grani. Lo svantaggio principale è costituito dai materiali: il De Longhi KG79 è totalmente realizzato in plastica.

Conclusione

Il miglior prodotto in assoluto è l’ultimo esaminato, il De Longhi KG79, che rappresenta il macina caffè più costoso tra quelli descritti. Per risparmiare qualcosa e ottenere comunque un elettrodomestico valido, si può prendere in considerazione il Bosch MKM 6003, che però non è provvisto delle stesse funzionalità del De Longhi. Chi vuole optare per un macinino manuale non può che scegliere il Decen, in virtù della sua pregevole estetica e per via dei buoni materiali costruttivi impiegati.

×

Chiudi