Termometro digitale da cucina Recensione - Gennaio 2018

Luca confronta gli quattro ultimi Termometro digitale da cucina

Luca M.
Habor Termometro
Habor Termometro
Termometro Digitale da Cucina Caslant
Termometro Digitale da Cucina Caslant
ThermoPro TP 04
ThermoPro TP 04
Termometro da cucina Electromenics@
Termometro da cucina [email protected]

Nel testare i vari termometri sono riuscito a ricondurre la fase di analisi ad un unico pranzo, seppur pantagruelico: in una domenica in cui avevo diversi ospiti, mi sono cimentato tra i fornelli, cucinando alimenti anche al forno e sulla griglia. Su ogni pietanza ho testato i vari termometri, e nel confrontarli gli uni con gli altri ho considerato come parametri la velocità con cui calcolavano le temperature, la precisione nella misurazione della stessa e la facilità di utilizzo.

Vincitore
Habor Termometro

Habor Termometro

Risultato del test

10

su 10

Peso
132 g
Dimensioni
14,4 x 3,8 x 9,3 cm
Temperatura massima percepita
250 gradi Celsius
Pro

Munito di alert

Versatilità

Prezzo

Contro

Velocità di rilevamento

Qualità-prezzo
Termometro Digitale da Cucina Caslant

Termometro Digitale da Cucina Caslant

Risultato del test

9

su 10

Peso
18 g
Dimensioni
26 x 3 x 2,6 cm
Temperatura massima percepita
300 gradi Celsius
Pro

Sonda in acciaio INOX

Spegnimento automatico dopo 10 min

Resistenza alle alte temperature

Contro

Velocità di rilevamento

ThermoPro TP 04

ThermoPro TP 04

Risultato del test

8.5

su 10

Peso
41 g
Dimensioni
14,4 x 4,2 x 9,4 cm
Temperatura massima percepita
250 gradi Celsius
Pro

Filo molto sottile

Munito di alert

Precisione della misurazione

Contro

Materiali del display

Termometro da cucina Electromenics@

Termometro da cucina [email protected]

Risultato del test

7.5

su 10

Peso
59 g
Dimensioni
32 x 7 x 2 cm
Temperatura massima percepita
300 gradi Celsius
Pro

Sonda in acciaio INOX

Prezzo

Contro

Molto lento a rilevare la temperatura

»
«

I tuoi piatti saranno perfetti grazie ad un termometro da cucina!

Misurare le temperature dei vari alimenti

È ricominciata l’ennesima stagione di Masterchef, e voi siete andati in fissa: si è risvegliato lo spirito dell’Antonino Cannavacciuolo che è in ognuno di voi (in molti casi provocando anche qualche danno, vista la mole del “modello originale”) e avete deciso di cucinare i piatti più succulenti che i vari chef stellati propongono ai propri clienti.

Nell’attrezzare la vostra cucina come quelle dei grandi ristoranti, tra i vari prodotti che non possono mancare ci sono sicuramente i termometri digitali. Grazie a questi prodotti, infatti, i migliori cuochi tengono sempre sotto controllo le temperature degli alimenti che cucinano, e spengono le fiamme quando il tutto è cotto a puntino. Se non avete la più la pallida idea di quale termometro acquistare, seguite i miei consigli e non ve ne pentirete.


termometro da cucina
@wynpnt/pixabay.com

Come scegliere il termometro da cucina

Sono diversi gli aspetti da considerare quando si devono acquistare dei termometri da cucina. La prima cosa da valutare è il contesto, ovvero: un termometro perfetto è quello che riesce a misurare le temperature durante la fase di cottura, e quindi deve poter funzionare contemporaneamente nel forno, sul barbecue e sui fuochi tradizionali.


termometro digitale da cucina
@bs2sjh/pixabay.com

Importante è anche il tipo di sonda che un termometro vanta: vi è la sonda rigida tradizionale, solitamente in acciaio, e la sonda con il filo, indicato per tutte le pietanze che si cucinano al forno. Tra i due, io vi consiglio la sonda a filo. A mio avviso, infine, potete tranquillamente trascurare il discorso sul prezzo: come avrete modo di vedere nel paragrafo dei 5 migliori termometri da cucina, tra i vari prodotti la differenza di prezzo è davvero minima.

I 5 migliori termometri da cucina

termometro digitale da cucina
@Hans/pixabay.com

Termometro Digitale da cucina ThermoPro TP 04

Questo termometro da cucina, a prima vista, ricorda molto una sveglia digitale. La struttura di questo termometro da cucina è infatti rappresentata da un quadrante da 6,5 pollici, dove viene riportata la temperatura. La sonda per le temperature non è altro che un semplice filo, che si aggancia alla sveglia con il tipico “jack”. Il prezzo del ThermoPro TP 04 è assolutamente in linea con gli altri prodotti top gamma. Il filo è talmente sottile che la sonda può essere inserita pure all’interno di un forno accesso, e il termometro da cucina è munito di un alert che suona quando gli alimenti raggiungono la temperatura desiderata.

L’aspetto migliore di questo termometro digitale da cucina è da ricercarsi nella precisione della misurazione delle temperature, all’altezza di tutti i prodotti top gamma. Da rivedere invece i materiali di cui è composto il display, che non mi sembrano esattamente i migliori presenti sul mercato.

Termometro Digitale da cucina Caslant

Con questo prodotto si ritorna alla tipologia classica di termometro digitale da cucina. La struttura è composta da un’asta d’acciaio che funge da sonda, alla cui estremità è montato un display per le temperature. La sonda è composto da acciaio inox 304, uno dei migliori materiali per la misurazione della temperatura. Questo termometro da cucina vanta anche lo spegnimento automatico, impostato a 10 minuti di inutilizzo, che garantisce un grande risparmio energetico.

Il più grande pregio, tuttavia, è da ricercarsi alla resistenza alle alte temperature, che può anche arrivare al tetto dei 300 gradi centigradi. Da rivedere, invece, la velocità con cui questo termometro da cucina rileva le temperature: nelle mie fasi di test questo prodotto in alcuni casi ha impiegato anche più di 40 secondi per fornirmi un responso.

Termometro da cucina Habor

In questo prodotto la sonda è caratterizzata da un filo che si aggancia al display principale, il cui diametro è da 6,5 pollici. Questo termometro digitale da cucina funziona alla perfezione per tutti i tipi di alimenti, è munito di un alert che avvisa con un segnale acustico quando il cibo raggiunge la temperatura desiderata e può arrivare a misurare fino a 250 gradi centigradi.

Il miglior pregio di questo termometro digitale da cucina è nella sua versatilità, visto che la sonda può essere usata con il forno, il barbecue e con i fornelli tradizionali, senza contare che il prezzo è molto concorrenziale. La nota stonata è invece rappresentata, anche in questo caso, dalla velocità con cui questo device digitale da cucina calcola la temperatura degli alimenti.

Termometro Digitale [email protected]

Questo prodotto rappresenta il livello base nella sua tipologia. È infatti un termometro digitale da cucina basico, che può misurare temperature che vanno da un minimo di meno 50 ad un massimo di 300 gradi centigradi. La struttura è quella della sonda in acciaio inox rigido, alla cui estremità è posto il solito display riportante i valori della temperatura. Il prezzo, inoltre, è in linea con il target di mercato.

Il miglior pregio di questo termometro digitale da cucina è sicuramente il prezzo, visto che è uno dei più economici nel suo comparto. Di contro, troppo tempo per rilevare la temperatura degli alimenti. In questo device digitale da cucina l’attesa è stata tra le più elevate, addirittura di qualche minuto.

Conclusioni

Tra tutti i termometri che ho testato, i cinque che vi ho appena descritto sono sicuramente quelli che fanno al vostro caso. Rispetto ad altri prodotti che ho recensito, per questi termometri il valore economico è una peculiarità secondaria, perché il prezzo tra il più caro e il più economico dista solo poche decine di euro. Quindi, senza passare per quello che vuole farvi i conti in tasca, scegliete tra questi termometri quello che ritenete il migliore in assoluto, senza badare al prezzo.

Se volete un consiglio dal sottoscritto, Habor Termometro è la scelta migliore che possiate fare, perché abbina velocità e precisione nella misurazione delle temperature.

Se invece volete a tutti i costi un prodotto in cui la qualità vada a braccetto con un prezzo conveniente, il device della Caslant è quello che fa per voi.

×

Chiudi