radiosveglia Recensione - Febbraio 2018

Luca confronta gli cinque ultimi radiosveglia

Luca M.
Majestic Rs-134
Majestic Rs-134
Philips AJ3400
Philips AJ3400
August MB300
August MB300
Sony ICF-C1
Sony ICF-C1
TZS First Austria
TZS First Austria

Ho recensito 5 radiosveglie testandole per una settimana. Un fattore da tenere presente riguarda lo spazio occupato dalla radiosveglia: generalmente la si tiene accanto al letto, posizionata sul comodino; una radiosveglia che si sviluppa in senso orizzontale è certamente più stabile, ma nello stesso tempo occupa più spazio, per cui dipende quale opzione vi sembra la migliore. Vi consiglio personalmente di scegliere una radiosveglia con display regolabile, in modo tale da abbassare la luminosità durante la notte e non essere disturbati da una luce troppo intensa.

Vincitore
Majestic Rs-134

Majestic Rs-134

Risultato del test

10

su 10

Peso
399 g
Dimensioni
17,1 x 8,7 x 4 cm
Anno modello
2015
Pro

molto stabile

possibilità di regolare la sveglia a due orari diversi

display ben leggibile

Contro

poca ricezione della radio

Qualità-prezzo
Philips AJ3400

Philips AJ3400

Risultato del test

9

su 10

Peso
331 g
Dimensioni
10,3 x 19,1 x 7 cm
Anno modello
2013
Pro

doppio schermio

ora molto facile da impostare

Contro

tastini piccoli

August MB300

August MB300

Risultato del test

8.6

su 10

Peso
499 g
Dimensioni
13 x 9,5 x 9 cm
Anno modello
2014
Pro

design molto elegante

opzione calendario

dotato di un sistema Hi-Fi

Contro

volume non regolabile

Sony ICF-C1

Sony ICF-C1

Risultato del test

8

su 10

Peso
481 g
Dimensioni
10,1 x 10,2 x 10,1 cm
Anno modello
2014
Pro

impostazione automatica dell'ora

proiezione dell'ora

Contro

suono un po' forte

TZS First Austria

TZS First Austria

Risultato del test

6.4

su 10

Peso
458 g
Dimensioni
20 x 12 x 9 cm
Anno modello
2014
Pro

risparmio energetico

stabilizzatore di quarzo

Contro

materiale scadente

»
«

Scegli la migliore radiosveglia e inizia al meglio la tua giornata!

Consigli utili sull’acquisto di una radiosveglia

Perché acquistare una radiosveglia?
Al giorno d’oggi sempre più famiglie scelgono di svegliarsi con una radiosveglia, che oltre all’opzione sveglia è dotata di altre funzioni che la rendono pratica e comoda da usare.
Abbiamo confrontato per voi 5 modelli di radiosveglia in riferimento ai quali potete trovare di seguito degli utili consigli nel caso in cui dobbiate acquistarne una.

Radiosveglia bianca
@Clker-Free-Vector-Images/pixabay.com

L’acquisto di una radiosveglia viene spesso effettuato in maniera superficiale, ma in fase di acquisto dovete tenere presente diverse variabili legate alle vostre esigenze, tenendo in considerazione altri fattori oltre al prezzo e alle dimensioni.
I modelli in commercio sono svariati, per cui è praticamente impossibile descriverli tutti.

Come scegliere una radiosveglia

Cosa tenere presente quando si compra una radiosveglia
Abbiamo recensito 5 radiosveglie sperando che i nostri consigli possano esservi utili nel caso in cui siate indecisi riguardo la scelta più adatta alle vostre esigenze.
Un fattore da tenere presente riguarda lo spazio occupato dalla radiosveglia: generalmente la si tiene accanto al letto, posizionata sul comodino; una radiosveglia che si sviluppa in senso orizzontale è certamente più stabile, ma nello stesso tempo occupa più spazio, per cui dipende quale opzione vi sembra la migliore.

Possiamo consigliarvi di scegliere una radiosveglia con display regolabile, in modo tale da abbassare la luminosità durante la notte e non essere disturbati da una luce troppo intensa.
Tra gli altri fattori da tenere presente c’è anche quello legato all’opzione snooze, il cui tasto è generalmente posizionato al centro della radiosveglia e ha dimensioni più grandi rispetto agli altri tasti. Nel caso in cui viviate con altra persona con orari diversi dai vostri vi consigliamo la scelta di una radiosveglia con doppia funzione snooze, in modo tale da poter impostare due radiosveglie.

Un confronto tra 5 modelli di radiosveglia

Cinque diverse radiosveglie scelte e analizzate per voi
Qui di seguito potete trovare la descrizione di 5 modelli di radiosveglia che abbiamo scelto per voi, in modo tale che possiate scegliere quello più adatto alle vostre esigenze.

Philips AJ3400 Radiosveglia, Nero

Questo modello di radiosveglia è molto pratico in quanto è dotato di doppio schermo e ha la possibilità di programmare la sveglia in due orari diversi. Frequenza radio disponibile in FM/MW, ha un’ora molto facile da impostare.
Il prezzo è di 24,90 euro.

Sony ICF-C1 Radiosveglia con Sintonizzatore FM/AM Analogico, Nero

La radiosveglia Sony ICF-C1 è dotata di un’impostazione automatica dell’ora e consente di regolare la luminosità del display, in modo tale da renderla meno fastidiosa durante le ore notturne.
Frequenze radio disponibili AM/FM.
Tra le opzioni disponibili per questa radiosveglia c’è anche quella della proiezione dell’ora, molto utile e pratica.
La funzione snooze è estensibile ed è possibile regolare la sveglia a due diversi orari.
Il prezzo di questo modello di radiosveglia è di 30 euro.

August MB300 Mini Radiosveglia

Dotato di lettore MP3 in legno e radio FM, lettore di schede, porta USB e ingresso AUX (3.5 mm jack), 2 altoparlanti Hi-Fi e batteria ricaricabile 3W incorporata,
questo modello di radiosveglia ha un design molto elegante ed è dotato di un sistema Hi-Fi ed un mini lettore MP3 di alta qualità.
Oltre all’opzione sveglia presenta inoltre quella calendario ed è dotata di misurazione della temperatura sia in gradi centigradi sia in gradi Fahrenheit.
Ha una scehda SD/MMC integrata e altoparlanti di alta qualità.
Disponibile al prezzo di 29,95 euro.

Radiosveglia con proiettore TZS First Austria

La radiosveglia della casa TZS First Austria è dotata di un display a LED di 1,2 a risparmio energetico con cifre ben visibili in quanto alte 3 cm e di un proiettore 3 fasi dimmerabile o commutata via; ha ben 10 spazi memoria e dà la possibilità di regolare una doppia radiosveglia a due orari diversi. Dotata inoltre di uno stabilizzatore di quarzo.
Frequenza radio disponibile in FM/UKW con tuner PLL e funzione DST che imposta in automatico l’ora legale e solare.
La sveglia è disponibile sia con la funzione radio sia con quella a segnale acustico; l’orologio ha uno stabilizzatore al quarzo che consente un orario molto preciso.
Disponibile al prezzo di 39,95 euro.

Majestic Rs-134 Radio Sveglia Digitale FM a Doppio Allarme, Nero

La radiosveglia Majestic Rs-134 ha la possibilità di regolare la sveglia a due orari diversi della giornata, ha un display ben leggibile ed è molto stabile grazie all’orientamento orizzontale.
Disponibile al prezzo di 29,90 euro.

Considerazioni finali sulle radiosveglie recensite per voi

Attraverso la recensione di questi 5 diversi modelli di radiosveglia abbiamo cercato di darvi delle indicazioni utili per consigliarvi nel caso in cui dobbiate acquistare una radiosveglia.
Ognuno dei modelli recensiti ha le proprie caratteristiche e le proprie funzioni.

La radiosveglia Philips AJ3400 Radiosveglia ha un ottimo rapporto qualità prezzo, dal momento che è in linea con il prezzo degli altri 4 modelli recensiti e offre allo stesso tempo diverse opzioni tra le quali il lettore MP3 integrato e la misurazione della temperatura in gradi centigradi e in gradi Fahrenheit. Unico neo: non consente di regolare la sveglia a due ore diverse, per cui è consigliata per i single o per famiglie nelle quali tutti i componenti si svegliano alla stessa ora.
nel caso in cui abbiate bisogno di una radiosveglia con doppia regolazione dell’orario della sveglia, tra i modelli recensiti consigliamo il modello della Majestic Rs-134 , che seppur lievemente più cara rispetto agli altri modelli consente un risparmio energetico considerevole grazie al display a led di 1,2.
Dovete acquistare una radiosveglia e non sapete quale modello scegliere? Speriamo che i nostri consigli siano stati utili per indirizzarvi verso la scelta del modello di radiosveglia più adatto alle vostre esigenze.
Prezzo, dimensioni, spazio occupato, funzioni quali possibilità di impostare una doppia sveglia, lettore MP3, risparmio energetico, andamento orizzontale o verticale, regolazione della luminosità del display: le variabili da tenere in considerazione sono molto numerose; valutatele e scegliete il modello più adatto per voi!
×

Chiudi