Cognac Recensione - Agosto 2017

Analisi comparativa dei migliori 5 cognac

Carlo S.
Delamain
Delamain
Remy Martin
Remy Martin
Courvoisier
Courvoisier
Camus
Camus

Ho realizzato un test inerente alcune tipologie di cognac, così da conoscerne le caratteristiche organolettiche e agevolare nella scelta del prodotto che meglio soddisfa le proprie esigenze. Prima di tutto ho osservato il grado d’invecchiamento del cognac distillato e il colore all’interno di un bicchiere per alcolici. In linea di massima questo distillato ha una colorazione che va dall’ambra chiaro a quello scuro. In seguito ho analizzato il sapore avvertito al palato (fruttato, amarognolo etc.) così da comprendere quale tipologia abbinare a un momento specifico della serata e a quelli che sono i gusti personali. Un altro elemento fondamentale che ho considerato durante l’effettuazione del test su questi alcolici è il luogo e la botte d’invecchiamento. Questo è un elemento importante giacché da questi dipendono i tipici sapori del cognac.

Vincitore
Delamain

Delamain

Risultato del test

10

su 10

Quantità
70 cl
Anni di invecchiamento
20
Pro

gusto deciso e delicato

Contro

sapore particolare non amato da tutti

Qualità-prezzo
Remy Martin

Remy Martin

Risultato del test

9

su 10

Quantità
70 cl
Anni di invecchiamento
9
Pro

equilibrato

Contro

adatto per un dopo cena

Courvoisier

Courvoisier

Risultato del test

8.5

su 10

Quantità
70 cl
Anni di invecchiamento
3
Pro

equilibrato

Contro

aroma non amato da tutti.

Camus

Camus

Risultato del test

7.9

su 10

Quantità
70 cl
Anni di invecchiamento
/
Pro

Ideale da versare puro

Contro

solo per dopo i pasti

»
«

Sorprendi i tuoi ospiti con una bottiglia di cognac!

Introduzione

Tra gli alcolici più rinomati ecco che compare il cognac, un’acquavite francese che può essere gustata prima o dopo pasto, a seconda della varietà servita. Questo distillato può essere servito liscio oppure con ghiaccio. Sul mercato si trovano svariate tipologie di cognac, le quali si differenziano per colori, sapori, retrogusti e annata.

cognac candela
@imarksm/pixabay.com

Quali sono i criteri importanti al momento dell’acquisto

Sul mercato degli alcolici sono presenti svariate tipologie di cognac distillato, le quali si differenziano per caratteristiche organolettiche, colori, luoghi d’invecchiamento e di produzione, tipi di uve e tantissimo altro ancora. Proprio per queste caratteristiche, prima di procedere all’acquisto del distillato, è bene effettuare un’analisi volta alla scelta del prodotto che meglio soddisfa i gusti personali.

Un primo criterio da analizzare è dato dal gusto che il cognac deve avere. In seguito si prende in considerazione il momento della giornata o dell’evento in cui s’intende servire gli alcolici (prima del pasto, dopo pasto etc.). Un altro criterio da considerare riguarda la gradazione alcolica, anche se il cognac ha un volume di alcol che si aggira intorno al 40% del volume totale. Infine ma non d’irrilevante importanza, si prende in considerazione quelli che sono i gusti personali.

I prodotti a confronto

Camus

Questo è un cognac prodotto da un’azienda familiare da una vasta selezione di eaux-de-vie floreali. La maturazione avviene in botti stagionate di legno in modo da non mascherare gli aromi dell’uva e del vino. Uno tra i migliori alcolici presenti sul mercato e indicato per i dopo pasto.

Pro: ideale da versare puro.

Contro: solo per dopo i pasti.

cognac bicchieri
@Free-Photos/pixabay.com

Delamain

Il cognac Delamain vanta un invecchiamento di oltre venti anni. Il gusto è elegante e sofisticato, per esaltarne il profumo e i sentori alcolici basta scaldare il bicchiere con le mani. In questa maniera ogni singolo aroma del distillato potrà colpire i palati.

Pro: gusto deciso ed equilibrato.

Contro: particolare sapore non amato da tutti.

Remy Martin

Il cognac Remy Martin è un distillate invecchiato per nove anni all’interno di barili in legno. Esso viene ottenuto dalla distillazione di vini provenienti dalle regioni della Champagne e Cognac. Gustando il suo particolare sapore si può notare come l’azienda produttrice ha incentrato la sua produzione sulla valorizzazione del passato, facendo emergere gli antichi sapori alcolici di questo sensazionale cognac.

Pro: equilibrato.

Contro: solo per dopo cena.

Corvoisier

Il cognac distillato Corvoisier rientra tra quegli alcolici che possono essere serviti dopo pasto. Presenta un colore rosso intenso, un aroma alla vaniglia, mandorla, prugna secca. Si presenta corposo, delicato e caldo, mentre ha un gusto molto leggero, fine e caratteristico. Il retrogusto è morbido, equilibrato ed eccellente. Questo cognac distillato proviene dalla lavorazione delle uve presenti nelle regioni della Petite Champagne, Cognac e della Grande Champagne.

Pro: equilibrato.

Contro: aroma non amato da tutti.


cognac uomo
@Cara-Foto/fotolia.com

Conclusione

Il miglior prodotto in assoluto e che mi sento di consigliare tra gli innumerevoli alcolici da dopo pasto è il Delamain. Si tratta di un cognac molto aromatico e dal sapore deciso, adatto per il dopo pasto e uno tra gli alcolici più rinomati. Un secondo prodotto emerso dal test e con un buon rapporto qualità-prezzo è ilRemy Martell.

×

Chiudi

Carlo S.

Interessi

Sport

Biografia

Buongiorno, mi presento: sono Carlo e mi occupo delle sezioni Tempo Libero ed Sport, destinate a divertirvi (e magari aiutarvi a stare in forma!) con i migliori prodotti di ultimo grido! Sono un gran frequentatore della palestra e pratico diversi sport. Il tempo libero è anche importante, per questo ho deciso di scrivere recensioni su prodotti di queste categorie. Lasciate i vostri commenti e suggerimenti se desiderate un articolo su uno specifico argomento. A presto! Carlo