Sigaretta elettronica Recensione - Gennaio 2018

Raffaele confronta gli tre ultimi Sigaretta elettronica

Raffaele F.
Eleaf Istick Pico
Eleaf Istick Pico
Joyetech eGO
Joyetech eGO
Justfog FOG 1 KIt completo 1500mAh (prodotto senza nicotina) (Black)
Justfog FOG 1 KIt completo 1500mAh (prodotto senza nicotina) (Black)

Il test è stato eseguito provando tutte le e-cig con liquidi raccomandati dai produttori e settaggi “medi” laddove era possibile scegliere. E’ stata valutata l’esperienza di svapo, il prezzo, la praticità d’uso e la durata della batteria.

Vincitore
Eleaf Istick Pico

Eleaf Istick Pico

Risultato del test

10

su 10

Potenza
75 W
Batteria
n.d.
Display di controllo
si
Pro

Possibilità di memorizzare i settaggi

Peso e dimensioni ridotti

Contro

Batteria non presente

Qualità-prezzo
Joyetech eGO

Joyetech eGO

Risultato del test

9

su 10

Potenza
30 W
Batteria
1500 mAh
Display di controllo
no
Pro

Molto semplice da usare

Fumo intenso e caldo

Poco ingombrante e leggera

Contro

Prodotto "unibody"

Justfog FOG 1 KIt completo 1500mAh (prodotto senza nicotina) (Black)

Justfog FOG 1 KIt completo 1500mAh (prodotto senza nicotina) (Black)

Risultato del test

8

su 10

Potenza
Batteria
Display di controllo
Pro

Kit completo

Prodotto senza nicotina

Contro

/

»
«

Scegli la sigaretta elettronica, elimina la nicotina!

La sigaretta elettronica

Controverse, malviste da alcuni, osannate da altri, al centro del dibattito sanitario e politico degli ultimi anni. Sto parlando della sigaretta elettronica, una moda che troppo frettolosamente si era bollato come passeggera, ma che sta prendendo sempre più piede nel nostro Paese.

Ovviamente il nostro scopo non è quello di dibattere sull’utilità o meno di questo strumento (ci sono persone molto più competenti di noi) ma, come sempre, quello di aiutarvi nel fare una scelta di acquisto che possa far felice voi ed il vostro portafoglio!

In questo articolo quindi analizzeremo 5 diverse e-cig, valutandone pro e contro.


3 prodotti a confronto

Justfog FOG

Partiamo da un modello base ma a cui non manca nulla di essenziale ed è per questo consigliato a chi si avvicina per la prima volta al mondo delle bionde elettroniche.

Questo kit, dall’ottimo rapporto qualità/prezzo, comprende 2 sigarette, con relative batterie ed atomizzatori.

Come dicevo prima, si tratta di un ottimo prodotto per chi non ha molta pratica, perchè non è necessario selezionare tensione, potenza o altro. Si tratta solo di svitare la parte superiore, inserire il liquido nell’atomizzatore (io consiglio di non riempirlo fino all’orlo) ed attivare la sigaretta mediante l’apposito pulsante da premere 5 volte. Fatto ciò, ogni volta che vogliamo aspirare bisognerà tenere premuto lo stesso pulsante.

La sensazione che si prova non è molto dissimile da quella di una normale fumata di sigaretta, il fumo è abbastanza corposo e si sente nella gola. La batteria, da 1500mAh , si ricarica mediante l’apposito caricabatterie da collegare ad una porta USB o ad un alimentatore (non presente). La ricarica richiede circa 3 ore se effettuata da computer.

Peccato che sia presente un solo caricabatterie per entrambe le sigarette presenti: se quindi pensate di regalare una delle due sigarette e tenere l’altra per voi, dovrete acquistare a parte un caricabatterie compatibile.

Eleaf Istick Pico

Altra big battery che ha il vantaggio di garantire una compatibilità altissima con diversi atomizzatori e permette il settaggio praticamente di ogni parametro.

La Istick Pico viene venduta in combinazione con l’atomizzatore Melo III da 2ml di capacità e dotato di resistenze da 0.3 a 0.5 ohm. E’ possibile settare la potenza in un range compreso fra 1W e 75W e la temperatura tra 1 100° e i 315° C. Il controllo della temperatura funge anche da sistema di sicurezza nel caso in cui il liquido finisca senza che l’utilizzatore se ne accorga: in questo caso infatti la resistenza salirebbe subito di temperatura, fino ad arrivare a quella impostata, dopodichè la batteria interromperebbe l’alimentazione evitando così danni.

Una vera e propria chicca è la possibilità di memorizzare i settaggi preferiti in base al tipo di atomizzatore che andremo ad usare: in questo modo, anche cambiando atomizzatore, non sarà necessario reimpostare il tutto.

La Elaf Istick Pro è dunque un prodotto molto versatile che ha dalla sua la compatibilità e, cosa da non sottovalutare, peso e dimensioni molto ridotte rispetto a prodotti simili. Anche in questo caso la batteria non è presente nella confezione ma va acquistata a parte, valgono quindi le stesse indicazioni previste per la Thorvap: batteria 18650 con amperaggio di almeno 2500/3000 mAh.

Joytech eGO

La Joytech eGO è un entry level che però non fa rimpiangere troppo modelli più costosi, complessi e ingombranti. Partiamo col dire che, acquistandola, si ha subito un pacchetto “chiavi in mano” visto che è presente anche la batteria da 1500 mAh, oltre che l’atomizzatore e due resistenze. Manca ovviamente il liquido che andrà comprato a parte.

Il funzionamento è davvero semplice: basta svitare la parte superiore (è presente un sistema di protezione per i bambini, quindi bisogna contemporaneamente fare pressione e ruotare il corpo), avvitare l’atomizzatore ed inserire il liquido. Dopodichè il consiglio è quello di attendere un paio di minuti che la resistenza si inumidisca a dovere e siete pronti per lo svapo. Il fumo è bello intenso e caldo e, per questo motivo, è consigliato a chi cerca di smettere con le bionde classiche alle quali si avvicina di molto. L’unica cosa che è possibile variare è il rapporto vapore/aria che, similmente ad altri modelli, può essere variato agendo su una ghiera girevole posta alla base dell’atomizzatore.

Se avete intenzione di acquistare questo prodotto, tenete in considerazione il fatto che è un prodotto unibody, il che vuol dire che l’unica parte sostituibile è la resistenza. Se per caso vi dovesse cadere e si dovesse danneggiare il vetro, dovrete buttare tutto. Di suo ha però il grande vantaggio di essere davvero poco ingombrante e leggerissima.

Thorvap TC 60W

Chiudiamo la nostra piccola escursione nel mondo delle sigarette elettroniche con un prodotto molto elegante e di grande impatto visivo: la Thorvap TC 60W. Questa sigaretta ha un corpo interamente fatto di metallo satinato per la parte relativa alla batteria ed un atomizzatore in acciaio inox. E’ presente inoltre un display LCD grazie al quale tenere sotto controllo e variare tutti i parametri necessari ad avere una svapata soddisfacente.

Si tratta della sorella minore del prodotto analizzato in precedenza, ha infatti una potenza massima di 60W ma, di contro, ha la batteria integrata da 2200mAh.

Come per il modello da 80W anche in questo caso è possibile variare la potenza (range 7W – 60W), la temperatura (100° C – 315° C) e la miscela aria/vapore.

Questa e-cig è consigliata a chi ama vedere i nuvoloni di fumo, è adatta infatti al cosiddetto “tiro di polmone” e produce davvero un fumo molto denso. Va segnalata la necessità di seguire assolutamente le indicazioni del produttore sulla scelta dei liquidi, visto che liquidi poco densi non vanno usati perchè causerebbero fuoriuscite e perdite, oltre ad un’esperienza di svapo assolutamente insoddisfacente.

Un piccolo appunto per quanto riguarda questo prodotto va fatto relativamente alla batteria integrata: il problema non è tanto l’autonomia che anzi è piuttosto soddisfacente, quanto più l’eccessivo riscaldamento che si ha dopo un utilizzo prolungato. Sarebbe bastato prevedere una piccola presa d’aria nell’involucro per ovviare a questo problema che, pur non causando assolutamente malfunzionamenti, può risultare seccante nell’utilizzo quotidiano.

Conclusioni

Dopo attente analisi sono arrivato a concludere che il prodotto vincitore è sicuramente il modello Eleaf Istick Pico.

Mentre il prodotto con il maggior rapporto qualità prezzo è il modello Thorvap TC 60W.

×

Chiudi

Raffaele F.

Biografia

Ciao a tutti, mi chiamo Raffaele e cercherò di consigliarvi al meglio nella giungla degli acquisti online. Nella vita sono un consulente aziendale, ma la passione per l’elettronica e la tecnologia mi ha portato a diventare blogger e recensore. Spero di riuscire ad esservi di aiuto. Se avete dubbi o volete un consiglio, non esitate a scrivermi! Potete trovarmi qui.